Ottimizza dispositivi e processi reali con la simulazione

Tecnici e scienziati utilizzano il software COMSOL Multiphysics® per simulare progetti, dispositivi e processi in ogni ambito tecnologico, dall’industria alla ricerca.

COMSOL Multiphysics® è una piattaforma di simulazione che comprende tutti i passaggi del flusso di lavoro di modellazione: dalla definizione di geometrie, proprietà materiali e della fisica per la descrizione di fenomeni specifici, fino alla risoluzione e al post-processing per produrre risultati accurati e affidabili.

Per creare modelli da utilizzare in aree applicative o settori specifici, potete ampliare COMSOL Multiphysics® con qualsiasi combinazione di moduli aggiuntivi presenti nella gamma di prodotti. I prodotti di interfacciamento consentono inoltre di sincronizzare COMSOL Multiphysics® con altri software per l'ingegneria e la matematica. Potete persino convertire un modello già sviluppato in un'app di simulazione con un'interfaccia utente dedicata, che può essere progettata per un uso molto specifico da parte di persone al di fuori del reparto R&S.

La modellazione multifisica fornisce risultati accurati

Spesso, la chiave per ottenere simulazioni di successo è sviluppare modelli convalidati sperimentalmente che possano sostituire l'uso esclusivo di prove fisiche e di prototipi, per fornire una comprensione più profonda del progetto o del processo sotto analisi. Rispetto all'esecuzione di prove fisiche o alla sperimentazione di prototipi, la modellazione consente un'ottimizzazione più rapida e spesso più efficiente e accurata di processi e dispositivi.

Come utenti di COMSOL Multiphysics®, sarete liberi dai vincoli generalmente associati a un software di simulazione e avrete il controllo completo su tutti gli aspetti del vostro modello. Potrete esprimere la vostra creatività in un modo che è impossibile o molto più difficile con gli approcci tradizionali: potrete infatti accoppiare qualsiasi numero di fenomeni fisici e inserire descrizioni fisiche definite da voi, con equazioni ed espressioni associate, direttamente nell'interfaccia grafica utente (GUI).

Attraverso modelli multifisici accurati si può considerare un'ampia gamma di possibili condizioni operative ed effetti fisici: ecco perché è possibile utilizzare i modelli per la comprensione, la progettazione e l'ottimizzazione di processi e dispositivi sotto condizioni operative realistiche.

Un flusso di lavoro coerente per la tua modellazione

La modellazione con COMSOL Multiphysics® permette di muoversi in un unico ambiente software tra simulazioni di elettromagnetismo, meccanica strutturale, acustica, fluidodinamica, trasferimento di calore e fenomeni di reazioni chimiche, o qualsiasi altra fisica modellata da un sistema di PDE. Potrete combinare i fenomeni fisici di tutte queste aree in un unico modello. L'interfaccia utente COMSOL Desktop® offre un ambiente di simulazione completo e un flusso di lavoro di modellazione coerente dall'inizio alla fine, indipendentemente dal tipo di progetto o processo che desiderate analizzare e sviluppare.

Costruzione delle geometrie e interfacciamento con software CAD

Operazioni, sequenze e selezioni

Il pacchetto base COMSOL Multiphysics® fornisce strumenti di modellazione geometrica per la creazione di parti mediante oggetti solidi, superfici, curve e operazioni booleane. Le geometrie sono definite da sequenze di operazioni, ciascuna delle quali può ricevere parametri di input per semplici modifiche e studi parametrici in modelli multifisici. La connessione tra la definizione geometrica e le impostazioni fisiche definite è completamente associativa: una modifica della geometria propagherà automaticamente le modifiche correlate in tutte le impostazioni del modello associate.

Le entità geometriche come i domini accomunati dallo stesso materiale e le superfici possono essere raggruppate in selezioni per l'uso successivo nelle definizioni di fisica, mesh e post-processing. Inoltre, è possibile utilizzare una sequenza di operazioni per creare una geometria parametrizzata (incluse le sue selezioni), che può quindi essere memorizzata in una Part Library per essere riutilizzata in altri modelli.

Importazione, riparazione, semplificazione e operazioni virtuali

L'importazione di tutti i file CAD e ECAD standard in COMSOL Multiphysics® è supportata dal CAD Import Module e dall'ECAD Import Module, rispettivamente. Il Design Module estende ulteriormente le operazioni di geometria disponibili in COMSOL Multiphysics®. Sia il CAD Import Module che il Design Module offrono la possibilità di riparare e semplificare le geometrie. I modelli esportati con mesh di superficie, ad esempio nel formato STL, possono anche essere importati e quindi convertiti in un oggetto geometrico dal pacchetto principale COMSOL Multiphysics®. Le operazioni di importazione sono come qualsiasi altra operazione nella sequenza geometrica e possono essere utilizzate con selezioni e associatività per l'esecuzione di studi parametrici e di ottimizzazione.

In alternativa alle funzionalità di semplificazione e riparazione del software COMSOL®, sono supportate anche le cosiddette operazioni virtuali per eliminare l'impatto degli artefatti sulla mesh, come le facce a spigolo e piccole, che non migliorano l'accuratezza della simulazione. Contrariamente alla semplificazione, le operazioni virtuali non cambiano la topologia o l'accuratezza della geometria, ma producono una mesh più pulita.

Visualizza una panoramica delle funzionalità di modellazione geometrica

  • Primitive:
    • Blocco, sfera, cono, toroide, ellissoide, cilindro, elica, piramide, esaedro
    • Curva parametrica, superficie parametrica, poligono, poligono Bezier, curva di interpolazione, punto
  • Estrusione, rivoluzione, sweep, loft1
  • Operazioni booleane: unione, intersezione, differenza e partizione
  • Trasformazioni: matrice, copia, specchiatura, sposta, ruota e scala
  • Conversioni:
    • Converti in solido, superficie e curva
    • Midsurface1, thicken1, split
  • Smussi e raggi di raccordo2
  • Operazioni virtuali
    • Rimuovi dettagli
    • Ignora: vertici, lati e facce
    • Form composite: lati, facce, domini
    • Sopprimi: lati, facce
    • Unisci: vertici, lati
    • Controllo sulla mesh: vertici, lati, facce, domini
  • Modellazione ibrida con solidi, superfici, curve e punti
  • Piani di lavoro con modellazione 2D della geometria
  • Importazione CAD e interoperabilità con moduli CAD Import Module, Design Module e LiveLink™ aggiuntivi per CAD
  • Riparazione e semplificazione geometrie con prodotti aggiuntivi CAD Import Module, Design Module e LiveLink™ per CAD
    • Cap faces
    • Elimina raggi di raccordo, lati corti, facce a spigolo, facce piccole, facce
    • Distacca facce, chiudi a solido, ripara

1 Richiede il Design Module

2 Le corrispondenti operazioni 3D richiedono il Design Module

Design CAD di un telaio per bicicletta nel software SOLIDWORKS Il telaio di una bicicletta è stato progettato utilizzando il software SOLIDWORKS® ed è pronto per l'importazione in COMSOL Multiphysics®. Le geometrie possono anche essere importate da altri software CAD o create utilizzando gli strumenti di modellazione geometrica di COMSOL Multiphysics®.
La geometria del telaio dopo l'importazione in COMSOL Multiphysics dal software CAD La geometria del telaio della bicicletta viene riparata e manipolata utilizzando gli strumenti in COMSOL Multiphysics®. In alternativa, la geometria potrebbe essere creata interamente in COMSOL Multiphysics®.
La mesh del modello di un telaio per bicicletta in COMSOL Multiphysics La geometria del telaio della bicicletta è stata modellata in COMSOL Multiphysics® ed è pronta per la simulazione.
Design CAD di un telaio per bicicletta simulato con COMSOL Multiphysics Il modello del telaio della bicicletta è stato risolto in COMSOL Multiphysics® e i risultati possono essere analizzati, suggerendo modifiche di progettazione nel software CAD per ulteriori analisi.

Interfacce e funzionalità predefinite per la modellazione basata sulla fisica

Il software COMSOL® contiene interfacce fisiche predefinite per la modellazione di un'ampia gamma di fenomeni fisici, inclusi molti accoppiamenti multifisici comuni. Si tratta di interfacce utente dedicate a particolari ambiti scientifici o tecnologici, in cui tutti gli aspetti rilevanti per la modellazione dei fenomeni coinvolti sono resi disponibili per la configurazione: dalla definizione dei parametri del modello, fino alla discretizzazione e all'analisi dei risultati.

Dopo aver selezionato una particolare interfaccia fisica, il software suggerisce le tipologie di studio disponibili, come i solutori stazionari o dipendenti dal tempo. Il software consiglia inoltre automaticamente la discretizzazione numerica del modello matematico più appropriata, la sequenza del solutore e le impostazioni di visualizzazione e post-processing specifiche per i fenomeni fisici. Le interfacce fisiche possono anche essere combinate liberamente per descrivere processi che coinvolgono più fenomeni fisici.

La piattaforma COMSOL Multiphysics® è preconfigurata con un ampio elenco di interfacce fisiche di base per ambiti come meccanica strutturale, acustica, fluidodinamica, trasferimento di calore, trasporto di specie chimiche ed elettromagnetismo. Espandendo il pacchetto base con i moduli aggiuntivi disponibili nella gamma di prodotti COMSOL®, sarà disponibile una varietà di interfacce utente più specializzate che espandono le capacità di modellazione all'interno di specifici ambiti tecnologici.

Visualizza una panoramica di funzionalità di modellazione fisica

Interfacce Fisiche

  • Electric currents
  • Electrostatics
  • Heat transfer in solids and fluids
  • Joule heating
  • Laminar flow
  • Pressure acoustics
  • Solid mechanics
  • Transport of diluted species
  • Magnetic Fields, 2D
  • Moduli per applicazioni specifiche contengono interfacce fisiche aggiuntive

Materiali

  • Materiali isotropi e anisotropi
  • Materiali discontinui
  • Materiali che variano spazialmente
  • Materiali che variano nel tempo
  • Proprietà non lineari del materiale in funzione di qualsiasi quantità fisica
Interfacce fisiche nella GUI del software COMSOL per un modello di attuatore termico Attuatore termico modellato con COMSOL Multiphysics®. Il nodo Heat Transfer è espanso per mostrare tutte le sue interfacce fisiche associate. Nell'esempio, sono stati installati tutti i prodotti aggiuntivi, mettendo così a disposizione molte interfacce fisiche.

Trasparenza e flessibilità grazie all'equation-based modeling

Affinché sia davvero utile per studi scientifici e tecnologici e possa favorire l'innovazione, un software deve consentire molto più del semplice accesso a un ambiente cablato. Dovrebbe essere possibile fornire e personalizzare le proprie definizioni del modello, basate su equazioni matematiche, direttamente nell'interfaccia utente. Il software COMSOL Multiphysics® offre questo livello di flessibilità grazie al suo interprete di equazioni, che può comprendere facilmente espressioni, equazioni e altre descrizioni matematiche prima di generare il modello numerico. Aggiungere e personalizzare le espressioni nelle interfacce fisiche consente di accoppiarle liberamente tra loro per simulare fenomeni multifisici.

Le funzionalità per la personalizzazione non si fermano qui: con il Physics Builder, potete anche utilizzare le vostre equazioni per creare nuove interfacce fisiche, in vista dell'utilizzo in modelli futuri o per la condivisione con i colleghi.

Visualizza l'elenco delle funzionalità dell'equation-based modeling

  • PDE nella forma debole
  • Metodi arbitrari Lagrangiani-Euleriani (ALE) per la formulazione di geometrie deformate e problemi di moving mesh
  • Equazioni algebriche
  • ODE
  • Equazioni algebriche differenziali (DAE)
  • Analisi di sensitività (ottimizzazione disponibile con Optimization Module aggiuntivo)
  • Calcolo coordinate curvilinee
Dove inserire le PDE nella GUI di COMSOL Multiphysics Le onde nella fibra ottica sono state modellate usando l'equazione di KdV. Equazioni alle derivate parziali (PDE) ed equazioni differenziali ordinarie (ODE) possono essere inserite in COMSOL Multiphysics® utilizzando i coefficienti corrispondenti e le espressioni matematiche.

Mesh automatica e manuale

Per discretizzare il vostro modello e creare la mesh, il software COMSOL Multiphysics® utilizza diverse tecniche numeriche a seconda del tipo di fisica o della combinazione di fisiche coinvolte. I metodi di discretizzazione predominanti sono basati su elementi finiti (per un elenco completo delle metodologie, vedere la sezione solutori di questa pagina). Di conseguenza, l'algoritmo di mesh generico crea una mesh con tipi di elementi appropriati per abbinare i metodi numerici associati. Ad esempio, l'algoritmo predefinito può utilizzare la mesh tetraedrica o una combinazione di mesh tetraedrica ed elementi di strato limite, con una combinazione di tipi di elementi, per ricavare risultati più accurati, più rapidamente.

Per tutti i tipi di mesh, è possibile utilizzare l'infittimento della mesh, il remeshing o la mesh adattiva durante il processo di soluzione o in un passo della sequenza dello studio.

Visualizza una panoramica delle funzionalità di mesh

  • Mesh tetraedrica
  • Mesh estrusa con elementi prisma ed esaedri
  • Mesh con elementi di strato limite
  • Elementi volumetrici come tetraedri, prismi e piramidi
  • Mesh triangolare di superfici 3D e geometrie 2D
  • Creazione di mesh mappate di superfici 3D e modelli 2D con elementi quadrilateri
  • Operazione di copia della mesh
  • Operazioni virtuali sulla geometria
  • Partizionamento della mesh di domini, superfici e lati
  • Importazione di mesh generate esternamente
Modello con una mesh non strutturata automatizzata realizzata con COMSOL Geometria di un cerchione di un'automobile in cui è stata creata la mesh non strutturata automatizzata.
Modello con una mesh semiautomatica contenente elementi di strato limite Geometria del modello di micro miscelatore in cui è stata realizzata una mesh semiautomatica contenente elementi di strato limite
Esempio di un modello con mesh manuale che combina elementi tetraedrici, triangolari ed estrusi Per la geometria di un modello che raffigura parte di un circuito stampato con un chip montato tramite giunti a sfera saldati è stata creata la mesh utilizzando una sequenza di mesh manuale che combina elementi tetraedrici, triangolari ed estrusi
Esempio di mesh superficiale importata come file STL, convertita in geometria e meshata con una mesh non strutturata automatizzata La mesh superficiale di un modello di vertebra è stata salvata nel formato file STL e quindi importata in COMSOL Multiphysics®, dove è stata convertita in una geometria ed è stata creata una mesh non strutturata automatizzata. Geometria STL per gentile concessione di Mark Yeoman, Continuum Blue, Regno Unito.

Sequenze di studi, studi sui parametri e ottimizzazione

Tipologie di studio o analisi

Quando selezionate un'interfaccia fisica, COMSOL Multiphysics® vi proporrà un certo numero di studi (tipi di analisi) diversi. Per esempio, per l'analisi di meccanica solida, il software suggerisce gli studi stazionario, tempo dipendente o per frequenze proprie, mentre per problemi di fluidodinamica propone soltanto gli studi stazionario e tempo dipendente. Altri tipi di studio possono essere selezionati liberamente per qualsiasi analisi. Le sequenze di studi possono strutturare il processo di soluzione per consentire all'utente di selezionare le variabili del modello per le quali desidera risolvere ciascuna fase dello studio. La soluzione di una qualsiasi delle precedenti fasi di studio può essere utilizzata come input per una fase successiva.

Sweep, ottimizzazione e stime

Qualsiasi tipologia di studio può essere eseguita in accoppiamento con uno sweep parametrico, che può includere uno o più parametri nel modello, dai parametri geometrici alle impostazioni delle definizioni della fisica. Gli sweep possono anche essere eseguiti utilizzando materiali diversi e le loro proprietà definite, oltre a elenchi di funzioni definite.

Utilizzando l'Optimization Module, si possono eseguire studi per l'ottimizzazione della topologia, l'ottimizzazione della forma o la stima dei parametri in base a un modello multifisico. COMSOL Multiphysics® offre sia metodi gradient-free che gradient-based per l'ottimizzazione. Per la stima dei parametri sono disponibili formulazioni ai minimi quadrati e formulazioni di problemi di ottimizzazione generale. Sono inoltre disponibili studi di sensitività incorporati, capaci di calcolare la sensitività di una funzione obiettivo rispetto a qualsiasi parametro nel modello.

Visualizza una panoramica degli studi disponibili

  • Stazionario
  • Tempo dipendente
  • Frequenze proprie
  • Autovalori
  • Dominio della frequenza
  • Sweep parametrico
  • Sweep di funzioni
  • Sweep sui materiali
  • Sensitività
  • Riduzione del modello
  • Ottimizzazione e stima dei parametri
    • Ricerca coordinate
    • Monte Carlo
    • Nelder-Mead
    • BOBYQA
    • COBYLA
    • SNOPT
    • MMA
    • Levenberg-Marquardt
Schermata di un modello reso parametrico in COMSOL Multiphysics Modello parametrizzato. In COMSOL Multiphysics®, i modelli possono essere resi parametrici con relazioni algebriche tra parametri e variabili. I parametri possono rappresentare le dimensioni geometriche e le proprietà fisiche.

Metodi numerici all'avanguardia per soluzioni accurate

L'interprete di equazioni nel software COMSOL Multiphysics® fornisce il miglior combustibile possibile al motore numerico: il sistema completamente accoppiato di PDE per studi stazionari (steady), tempo dipendenti, nel dominio di frequenze e per frequenze proprie. Il sistema di PDE è discretizzato usando il metodo degli elementi finiti (FEM) per le variabili spaziali (x, y, z). In alcuni casi, per discretizzare lo spazio si può utilizzare anche il boundary element method (BEM). Per problemi legati allo spazio e al tempo, viene usato il metodo delle linee, dove lo spazio è discretizzato con FEM (o BEM), formando così un sistema di equazioni differenziali ordinarie (ODE). Queste ODE vengono quindi risolte utilizzando metodi avanzati, inclusi metodi impliciti ed espliciti per il passo temporale.

I problemi dipendenti dal tempo e stazionari (steady) possono essere non lineari e formare anche sistemi di equazioni non lineari dopo la discretizzazione. Il motore di COMSOL Multiphysics® fornisce la matrice Jacobiana completamente accoppiata, ovvero la guida che indirizza il solutore non lineare verso la soluzione. Per risolvere il sistema non lineare per problemi stazionari o durante il passo temporale per problemi tempo dipendenti si usa un metodo Newton smorzato, che risolve una sequenza di sistemi di equazioni lineari, usando la matrice Jacobiana per trovare la soluzione al sistema non lineare.

Per i problemi lineari (risolti anche nei passaggi del solutore non lineare, ved. sopra), il software COMSOL® offre solutori diretti e iterativi. I solutori diretti possono essere utilizzati per problemi di piccole e medie dimensioni, mentre i solutori iterativi si applicano a sistemi lineari più grandi. Il software COMSOL® fornisce una gamma di solutori iterativi con precondizionatori all'avanguardia, come i precondizionatori multigrid, che offrono robustezza e velocità nel processo di soluzione iterativo.

Le diverse interfacce fisiche possono anche suggerire le migliori impostazioni predefinite del solutore per una famiglia di problemi. Queste impostazioni non sono cablate sull'hardware; potete sempre modificare e configurare manualmente le impostazioni del solutore direttamente sotto ciascuno dei suoi nodi nell'interfaccia utente, per ottimizzare le prestazioni per il problema specifico. Quando disponibili, i solutori e altri algoritmi computazionalmente intensivi sono completamente parallelizzati per utilizzare il multicore e il cluster computing. I metodi di memoria condivisa e distribuita sono entrambi disponibili per i solutori diretti e iterativi, nonché per grandi sweep parametrici. Tutte le fasi del processo di soluzione possono utilizzare il calcolo parallelo.

Visualizza una panoramica dei solutori

  • Discretizzazione dello spazio:
    • FEM
      • Elementi di Lagrange a base nodale e elementi serendipity di diversi ordini
      • Elementi curl (chiamati anche elementi di lato o vettoriali)
      • Metodi minimi quadrati di Petrov-Galerkin e Galerkin per problemi di fluidodinamica e dominati dalla convezione
      • Mesh adattiva e infittimento automatico della mesh durante il processo di soluzione
    • BEM
    • Metodo di Galerkin discontinuo
  • Discretizzazione spazio-tempo:
    • Metodo delle linee (FEM e BEM per lo spazio)
  • Solutori per processi temporali ODE and DAE
    • Metodi impliciti per problemi stiff (BDF)
    • Metodi espliciti per i problemi nonstiff
  • Sistemi algebrici non lineari:
    • Metodi Newton smorzati
    • Double dog-leg
  • Sistemi algebrici lineari:
    • Direct dense solvers: LAPACK
    • Direct sparse solvers: MUMPS, PARDISO, SPOOLES
    • Iterative sparse solvers: GMRES, FGMRES, BiCGStab, conjugate gradients
      • Precondizionatori: SOR, Jacobi, Vanka, SCGS, SOR Line/Gauge/Vector, geometric multigrid (GMG), algebraic multigrid (AMG), Auxiliary Maxwell Space (AMS), Incomplete LU, Krylov, domain decomposition
      • Tutti i precondizionatori possono essere utilizzati come solutori iterativi
  • Ulteriori metodi di discretizzazione sono disponibili in prodotti aggiuntivi, inclusi i metodi di tracciatura di particelle e raggi

Strumenti di visualizzazione e post-processing per risultati di modellazione pronti per la pubblicazione

Mostrate i vostri risultati al mondo. COMSOL Multiphysics® offre potenti strumenti di visualizzazione e post-processing per consentirvi di presentare i risultati in modo significativo ed elegante. Potete utilizzare gli strumenti integrati o espandere le visualizzazioni con quantità fisiche derivate inserendo espressioni matematiche nel software. In questo modo potrete visualizzare praticamente qualsiasi quantità di interesse correlata ai risultati della simulazione in COMSOL Multiphysics®.

Le funzionalità di visualizzazione includono grafici di superfici, sezioni, isosuperfici, piani di sezione, frecce e linee di flusso, per citare solo alcuni tipi di risultati grafici. È disponibile una gamma di strumenti numerici di post-processing per la valutazione di espressioni, come integrali e derivate; è possibile calcolare i valori massimi, minimi, medi e integrare o derivare qualsiasi quantità su tutti i volumi, sulle superfici, lungo i lati e nei punti. In molti dei moduli basati sulla fisica sono stati inclusi anche strumenti di post-processing specifici per determinate aree tecnologiche e scientifiche.

Esportazione dei risultati e generazione di report con altri software

È possibile esportare i dati ed elaborarli tramite strumenti esterni al software. Potrete esportare i risultati numerici in file di testo nei formati .txt, .dat e .csv e nel formato VTK non strutturato. Con LiveLink™ for Excel®, si possono esportare i risultati anche nel formato di Microsoft® Excel® (.xlsx). Le immagini possono essere esportate in diversi formati comuni di immagine, mentre per le animazioni sono disponibili i formati WebM, GIF animata, Adobe® Flash® o AVI. I report che riassumono l'intero progetto di simulazione possono essere esportati in formato HTML (.htm, .html) o Microsoft® Word® (.doc).

Visualizza una panoramica di risultati e di funzionalità di post-processing

  • Visualizzazione
    • Grafici di superficie
    • Grafici di isosuperficie
    • Grafici con frecce
    • Grafici di sezione
    • Grafici di linee di flusso
    • Profili di contorno
  • Post-processing
    • Integrali, medie, massimi e minimi di quantità arbitrarie su volumi, superfici, bordi e punti
    • Espressioni matematiche personalizzate, comprese variabili di campo, loro derivate, coordinate spaziali, quantità temporali e valori complessi
    • Tecniche avanzate di post-processing e di valutazione sono incluse in molti dei moduli basati sulle fisiche
  • Supporto per dispositivi 3Dconnexion® SpaceMouse®
  • Importazione ed esportazione
    • File di testo
    • Formato Microsoft® Excel® .xlsx
    • Immagini
    • Animazioni
    • Mesh
    • Formati CAD
    • ... e molto altro
Strumenti di visualizzazione predefiniti in COMSOL Multiphysics Il livello di pressione sonora in una marmitta automobilistica è stato visualizzato in un grafico di superficie (in alto) e la perdita di trasmissione in funzione della frequenza è stata tracciata in un grafico 1D (in basso).

Ridurre la distanza tra analisi, progettazione e produzione grazie alle app di simulazione

In molte organizzazioni, un piccolo team di esperti di simulazione numerica è al servizio di un gruppo molto più vasto di persone che lavorano nello sviluppo e nella produzione o che si dedicano allo studio di fenomeni e processi fisici. Per consentire a questo piccolo team di offrire supporto a tutte queste persone, il software COMSOL Multiphysics® contiene funzionalità per la creazione di app di simulazione. L'Application Builder consente agli esperti di simulazione di creare interfacce utente intuitive e molto specifiche per i loro modelli più generali: in pratica, è possibile creare app personalizzate pronte all'uso.

Il modello generale può servire come punto di partenza per diverse app, ognuna con le proprie opzioni di input e output pertinenti e limitate a un'attività specifica. Le app vengono eseguite su programmi client o tramite un browser web; possono includere documentazione utente, controlli per "input within bounds" e report predefiniti con pochissimi click. È possibile distribuire le app ai team di progettazione, ai reparti di produzione, agli operatori di processo, ai laboratori di test, ai fornitori e ai clienti in tutto il mondo, in rete o attraverso un accesso web, tramite lo strumento di gestione e distribuzione delle app COMSOL Server™.

Modello in fase di creazione utilizzando il Model Builder in COMSOL Multiphysics Modello di un miscelatore statico elicoidale creato utilizzando il Model Builder nel software COMSOL Multiphysics®.
Modello trasformato in un'app di simulazione utilizzando l'Application Builder Il modello di un miscelatore statico elicoidale viene trasformato in un'app di simulazione utilizzando l'Application Builder in COMSOL Multiphysics®.
App di simulazione creata utilizzando il software COMSOL L'app di simulazione del miscelatore statico elicoidale è pronta per l'uso. Anche chi non ha esperienza di simulazione può analizzare l'efficienza di miscelazione del sistema variando facilmente il numero e le dimensioni delle pale e le proprietà dei liquidi e la velocità di ingresso.

Il prossimo passo?
Richiedi una Dimostrazione
del Software

Ogni esigenza di business e di simulazione è diversa. Per valutare se il software COMSOL Multiphysics® soddisfa o meno le vostre esigenze, non dovete fare altro che contattarci. Parlando con uno dei nostri tecnici commerciali, riceverete consigli personalizzati ed esempi completamente documentati per aiutarvi a ottenere il massimo dalla vostra valutazione e guidarvi a scegliere l'opzione di licenza migliore per soddisfare le vostre esigenze.

Basta cliccare sul pulsante "Contatta COMSOL", inserire i propri contatti ed eventuali commenti o domande specifiche, e inviare la richiesta. Riceverete una risposta entro un giorno lavorativo.