COMSOL Multiphysics®

La piattaforma per la simulazione e la modellazione basata sulla fisica

COMSOL Multiphysics®

La pala di uno statore nello stadio di turbina di un motore a getto è riscaldata dai gas di combustione; i gradienti di temperatura risultanti introducono forti sollecitazioni. Per impedire che lo statore si fonda, l'aria viene veicolata attraverso un condotto di raffreddamento nella pala.

  • COMSOL Desktop®: simulazione meccanica di una chiave inglese che calcola la sollecitazione e la deformazione effettiva. COMSOL Desktop®: simulazione meccanica di una chiave inglese che calcola la sollecitazione e la deformazione effettiva.
  • Simulazione fluidodinamica e del trasporto chimico in un micromiscelatore. Vengono mostrati il campo di velocità del fluido e la concentrazione delle specie. Simulazione fluidodinamica e del trasporto chimico in un micromiscelatore. Vengono mostrati il campo di velocità del fluido e la concentrazione delle specie.
  • COMSOL Desktop®: simulazione elettrica dell'elettrodo di un pacemaker con calcolo della tensione e della distribuzione di corrente. COMSOL Desktop®: simulazione elettrica dell'elettrodo di un pacemaker con calcolo della tensione e della distribuzione di corrente.

COMSOL Desktop è un ambiente dotato di una potente interfaccia utente integrata, progettato per lo sviluppo interdisciplinare di prodotti e caratterizzato da un flusso di lavoro unificato per applicazioni in campo elettrico, meccanico, fluidodinamico e chimico.

Strumento di simulazione per applicazioni in campo elettrico, meccanico, fluidodinamico e chimico

COMSOL Multiphysics® è una piattaforma software per uso generale basata su metodi numerici avanzati, finalizzata alla modellazione e alla simulazione di problemi basati sulla fisica. Con COMSOL Multiphysics sarà possibile tener conto di fenomeni multifisici o accoppiati. Con una scelta di oltre 30 prodotti aggiuntivi, si può espandere ulteriormente la piattaforma di simulazione integrandola con interfacce fisiche dedicate e strumenti per applicazioni in campo elettrico, meccanico, fluidodinamico e chimico. I prodotti aggiuntivi collegano le simulazioni di COMSOL Multiphysics a programmi di calcolo tecnico, CAD ed ECAD.

COMSOL Desktop® per lo sviluppo interdisciplinare dei prodotti

COMSOL Desktop® è un ambiente integrato studiato per lo sviluppo interdisciplinare di prodotti e caratterizzato da un flusso di lavoro unificato per qualsiasi area applicativa. I moduli aggiuntivi si integrano in COMSOL Multiphysics senza soluzione di continuità e le modalità di interazione dell'utente con il software non cambiano da un modulo all'altro. La struttura del modello nel Model Builder offre una panoramica completa del modello e l'accesso a tutte le funzionalità – geometria, mesh, impostazioni della fisica, condizioni al contorno, studi, solutori, postprocessing e visualizzazioni. Con COMSOL Multiphysics è possibile trasformare i modelli creati per un tipo di fisica in modelli multifisici per risolvere simultaneamente fenomeni fisici accoppiati. Inoltre, l'accesso a questa potente funzionalità non richiede una conoscenza approfondita della matematica o dell'analisi numerica.

COMSOL® mette nelle vostre mani la potenza della simulazione

Con il software FEA COMSOL Multiphysics® è possibile simulare virtualmente qualsiasi applicazione desideriate, grazie alla sua flessibilità unita all'intuitività e alla semplicità d'uso dell'interfaccia COMSOL Desktop®.

Per esempio, in COMSOL Multiphysics® è possibile includere arbitrariamente proprie equazioni per descrivere una proprietà di un materiale, una condizione al contorno, un termine sorgente o un sistema di equazioni alle derivate parziali (PDE). Si possono poi creare nuove interfacce fisiche a partire dalle equazioni inserite. Quando si creano app con l'Application Builder, è possibile progettare interfacce utente personalizzate sulla base dei propri modelli. Queste interfacce possono corrispondere a versioni semplificate del modello oppure includere solo alcuni dei campi di input e output cui si desidera lasciare l'accesso all'utente. COMSOL Multiphysics® include anche una COMSOL® API for use with Java® che aggiunge ulteriore flessibilità alla possibilità di connettere con altre app i modelli realizzati in COMSOL Multiphysics®.

Interfacce utente per modellazione e simulazione

Torna in alto

Interfacce di fisica e di modellazione basata sulle equazioni

COMSOL Multiphysics offre numerose funzionalità di modellazione della fisica, comprese le capacità legate alla multifisica. L'aggiunta di moduli specifici per una determinata applicazione aumenta la potenza di modellazione, grazie a strumenti dedicati per applicazioni in campo elettrico, meccanico, fluidodinamico e chimico. COMSOL Multiphysics include un set di interfacce fisiche basilari per le aree applicative più comuni, come analisi strutturale, flusso laminare, acustica di pressione, trasporto di specie diluite, elettrostatica, correnti elettriche, trasferimento del calore e riscaldamento per effetto Joule. Queste sono versioni semplificate di un set selezionato di interfacce fisiche disponibili nei rispettivi moduli aggiuntivi.

Per simulazioni di fisica o matematica arbitrarie, dove non è disponibile una scelta predefinita, è fornito un set di interfacce fisiche con cui impostare simulazioni personalizzate partendo da principi primi e definendo le equazioni. I diversi modelli di equazioni differenziali alle derivate parziali (PDE) semplificano la modellazione dei sistemi di equazioni lineari o non lineari del secondo ordine. Mettendo in serie diverse equazioni, è anche possibile modellare equazioni differenziali di ordine superiore. Questi strumenti basati sulle equazioni possono essere combinati ulteriormente con la fisica preimpostata di COMSOL Multiphysics o di uno dei moduli aggiuntivi per eseguire analisi completamente accoppiate e personalizzate. Ciò riduce significativamente la necessità di programmare subroutine per personalizzare le equazioni, le proprietà del materiale, le condizioni al contorno o i termini di origine. È inoltre disponibile un set di modelli per PDE classiche: equazione di Laplace, equazione di Poisson, equazione d'onda, equazione di Helmholtz, equazione del calore ed equazione di convezione-diffusione.

Sistemi di coordinate

Agli utenti è data la possibilità di definire un numero qualsiasi di sistemi di coordinate locali. Sono forniti collegamenti rapidi ai sistemi di coordinate comuni - cilindriche, sferiche, basate sull'angolo di Eulero - e un metodo per creare automaticamente un sistema di coordinate che agevola la definizione delle proprietà di materiali anisotropi nelle forme geometriche curve. Questo strumento per coordinate curvilinee, incluso in COMSOL Multiphysics, può essere applicato a qualsiasi tipo di fisica, come conducibilità termica anisotropa nel trasferimento di calore, materiali ortotropi per la meccanica strutturale e mezzi anisotropi nell'elettromagnetismo.

Accoppiamenti del modello

COMSOL Desktop® consente di lavorare contemporaneamente in 3D, 2D, 1D e 0D. I cosiddetti accoppiamenti del modello servono per mappare una quantità qualsiasi attraverso le dimensioni spaziali. Ad esempio, una soluzione 2D può essere mappata a una superficie 3D o estrusa in un volume 3D. Questa funzionalità facilita l'impostazione di simulazioni interdimensionali. Inoltre, si possono combinare sistemi di equazioni algebriche, equazioni differenziali ordinarie (ODE) o equazioni differenziali algebriche (DAE) – i cosiddetti modelli 0D – con modelli 1D, 2D e 3D dipendenti dallo spazio.

  • Equazioni differenziali alle derivate parziali: modello basato su equazioni dei segnali elettrici di un cuore; la soluzione riguarda un sistema di equazioni non lineari alle derivate parziali transitorie. Equazioni differenziali alle derivate parziali: modello basato su equazioni dei segnali elettrici di un cuore; la soluzione riguarda un sistema di equazioni non lineari alle derivate parziali transitorie.

Equazioni differenziali alle derivate parziali: modello basato su equazioni dei segnali elettrici di un cuore; la soluzione riguarda un sistema di equazioni non lineari alle derivate parziali transitorie.

Guarda altri modelli: »

Moving mesh con ALE

COMSOL Multiphysics include funzionalità avanzate per la generazione di moving mesh, basate sul metodo lagrangiano-euleriano (ALE) arbitrario, secondo cui è possibile definire la fisica rispetto a un quadro di riferimento in movimento di tipo materiale o spaziale, a seconda di ciò che è importante per la fisica studiata. Questa tecnologia è anche inclusa in alcuni moduli aggiuntivi, dove le moving mesh sono accoppiate ad altri tipi di fisica: interazione fluido-struttura (Structural Mechanics Module e MEMS Module), superfici corrodenti (Corrosion Module), elettrodeposizione (Electrodeposition Module), elettromeccanica (MEMS Module) e flusso bifase (Microfluidics Module). La funzionalità ALE inclusa in COMSOL Multiphysics consente anche di eseguire simulazioni personalizzate nei casi in cui non vi sia un'opzione disponibile.

Mesh e tipi di elementi finiti

Torna in alto

In COMSOL Multiphysics sono disponibili strumenti automatici e semiautomatici per generare una mesh, comprese la mesh tetraedrica libera e la mesh per estrusione. L'algoritmo predefinito prevede la generazione automatica di una mesh tetraedrica per la fisica definita nei solidi e una combinazione di mesh tetraedrica e di strato limite per i fluidi. L'utente può anche assumere il controllo completo sulla sequenza delle operazioni di creazione della mesh definendo una sequenza di mesh, che può combinare elementi tetraedrici, prismatici o esagonali ed avere dipendenze definite in modo parametrico. Sono anche supportati elementi piramidali se si importa una mesh in uno dei formati NASTRAN. Una mesh importata in formato NASTRAN può essere suddivisa successivamente a livello di dominio, contorno e spigolo mediante operazioni aggiuntive basate sulle coordinate.

Il particolare approccio alla multifisica di COMSOL separa la forma geometrica (in 3D: tetraedri, prismi, esagoni, piramidi) degli elementi finiti partendo dalle "funzioni di forma agli elementi finiti" per offrire la massima flessibilità. Infatti ogni forma geometrica supporta funzioni di forma di primo, secondo, terzo ordine e in alcuni casi di ordine superiore, corrispondenti ai tradizionali elementi finiti rispettivamente lineari, quadratici o cubici. Molti tipi di fisica utilizzano gli elementi finiti di Lagrange, anche detti elementi finiti isoparametrici di tipo nodale, tra questi il trasferimento del calore, la meccanica strutturale, l'elettrostatica e altri ancora. Per la fluidodinamica computazionale (CFD) sono anche utilizzati elementi specializzati e schemi di stabilizzazione numerica. Per l'elettromagnetismo di campo vettoriale sono invece utilizzati elementi curvi e rotore di ordine superiore, noti anche come elementi di spigolo o vettoriali.

  • Mesh: le metodologie di generazione della mesh in COMSOL Multiphysics includono mesh tetraedrica, mesh per estrusione e mesh di strato limite. L'immagine mostra una simulazione di flusso con elementi di ordine superiore. Mesh: le metodologie di generazione della mesh in COMSOL Multiphysics includono mesh tetraedrica, mesh per estrusione e mesh di strato limite. L'immagine mostra una simulazione di flusso con elementi di ordine superiore.

Mesh: le metodologie di generazione della mesh in COMSOL Multiphysics includono mesh tetraedrica, mesh per estrusione e mesh di strato limite. L'immagine mostra una simulazione di flusso con elementi di ordine superiore.

Modellazione geometrica

Torna in alto

COMSOL Multiphysics offre strumenti di modellazione geometrica 1D, 2D e 3D con un kernel di geometria COMSOL nativo. Sono disponibili diversi oggetti primitivi ed è offerta la possibilità di estrudere oggetti geometrici generici 2D in 3D. Gli oggetti 2D possono anche essere ruotati o modellati per estrusione lungo curve parametriche. Le operazioni booleane come unione, differenza e intersezione consentono di creare forme più complesse combinando solidi, superfici, curve e punti. Le capacità di modellazione a forma libera includono superfici parametriche, curve parametriche e curve di interpolazione. Tutte le operazioni sulla geometria sono organizzate in una sequenza parametrica nella struttura del modello. Per accedere a funzionalità CAD più avanzate, sono forniti il CAD Import Module e i prodotti LiveLink™ aggiuntivi per CAD, che potenziano la modellazione geometrica con l'inclusione di un kernel Parasolid® e offrono numerosi formati di importazione/esportazione CAD, nonché interoperabilità CAD con i principali sistemi CAD. Per un elenco delle funzionalità di modellazione geometrica e dei formati di importazione/esportazione, vedere la pagina Specifiche CAD.

  • Modellazione geometrica: COMSOL Multiphysics include un motore di modellazione geometrica con cui creare modelli parametrici in 1D, 2D e 3D. Altre operazioni di modellazione geometrica più avanzate sono disponibili con il CAD Import Module e i prodotti LiveLink per CAD. Modellazione geometrica: COMSOL Multiphysics include un motore di modellazione geometrica con cui creare modelli parametrici in 1D, 2D e 3D. Altre operazioni di modellazione geometrica più avanzate sono disponibili con il CAD Import Module e i prodotti LiveLink per CAD.

Modellazione geometrica: COMSOL Multiphysics include un motore di modellazione geometrica con cui creare modelli parametrici in 1D, 2D e 3D. Altre operazioni di modellazione geometrica più avanzate sono disponibili con il CAD Import Module e i prodotti LiveLink per CAD.

Metodi numerici all'avanguardia

Torna in alto

COMSOL Multiphysics assembla e risolve i modelli utilizzando metodi analitici numerici all'avanguardia. I moduli aggiuntivi si avvalgono di diverse metodologie, tra cui l'analisi agli elementi finiti, il metodo ai volumi finiti, il metodo degli elementi al contorno e i metodi di tracciamento particelle, ma l'enfasi di COMSOL Multiphysics si concentra sul metodo agli elementi finiti. Sono disponibili molti tipi di elementi finiti e gli elementi completamente accoppiati sono generati automaticamente dal software al momento della soluzione. Questo metodo brevettato per generare "al volo" gli elementi finiti offre un numero pressoché illimitato di combinazioni multifisiche – una caratteristica unica di COMSOL Multiphysics.

Il software esegue l'analisi generando contemporaneamente la mesh adattiva (se selezionata) e controllando gli errori con una varietà di solutori numerici: solutori diretti e iterativi per matrici sparse, metodi multigrid algebrici e geometrici, così come una gamma di precondizionatori. Sono applicate le impostazioni predefinite del solutore in base alle combinazioni della fisica. L'utente può visualizzare le impostazioni del solutore e configurare manualmente altre impostazioni di basso livello. Quando possibile, i solutori e altri algoritmi a complessità computazionale di qualsiasi licenza COMSOL si avvalgono dell'elaborazione multicore. La licenza di rete flottante prevede l'abilitazione dell'elaborazione cluster e del cloud computing. Un set di solutori è organizzato in uno studio di livello superiore; uno studio può contenere una sequenza di solutori, ad esempio per l'analisi stazionaria, di frequenza propria, nel dominio della frequenza e dipendente dal tempo. I moduli dedicati a specifiche applicazioni offrono altre opzioni per il solutore, come quelli per l'analisi per piccoli segnali o delle presollecitazioni e per l'analisi combinata nel dominio della frequenza e del tempo. L'analisi della sensibilità è inclusa in COMSOL Multiphysics e un set di solutori di ottimizzazione è a disposizione nell'Optimization Module aggiuntivo.

Modelli parametrici e associativi

Torna in alto

COMSOL crea sequenze per registrare tutte le fasi di creazione di geometria, mesh, studi e impostazioni del solutore, visualizzazione e presentazione dei risultati. È pertanto possibile parametrizzare qualsiasi parte del modello, semplicemente cambiando un nodo nella struttura del modello e rieseguendo le sequenze. Il programma ricorda e riapplica tutte le altre informazioni e i dati nel modello. Il collegamento tra la geometria e le impostazioni di simulazione è interamente associativo, nel senso che una modifica alla geometria si propaga automaticamente in tutto il modello. Per chi preferisce un ambiente basato sui comandi, è possibile eseguire COMSOL Multiphysics in modalità batch.

Modelli parametrici: i modelli possono essere parametrici con relazioni algebriche tra i parametri, che possono rappresentare quote geometriche ma anche proprietà fisiche.

  • Modelli parametrici: i modelli possono essere parametrici con relazioni algebriche tra i parametri, che possono rappresentare quote geometriche ma anche proprietà fisiche. Modelli parametrici: i modelli possono essere parametrici con relazioni algebriche tra i parametri, che possono rappresentare quote geometriche ma anche proprietà fisiche.

Variabili, espressioni e tabelle LUT

Torna in alto

COMSOL Multiphysics è dotato di un interprete incorporato per le espressioni matematiche. Le espressioni possono essere assegnate alle variabili per l'uso successivo nelle proprietà del materiale, nelle condizioni al contorno o nelle sorgenti. Ciò significa che nella maggior parte dei casi non è necessario intervenire programmaticamente per adattare il software a un'espressione personalizzata. Si possono utilizzare le variabili di coordinate x, y e z per definire le quantità variabili nello spazio, come i carichi distribuiti. Analogamente, la t minuscola è riservata per il tempo e può essere utilizzata in espressioni che modellano gli impulsi variabili nel tempo per le simulazioni dei transitori.

Sono disponibili vari operatori per operazioni di livellamento, linearizzazione, differenziazione e altro ancora. Oltre al set dei modelli di funzione incorporati, come impulsi gaussiani e rettangolari, è possibile definire funzioni LUT sia direttamente in COMSOL Desktop® sia importandole da un file. Le proprietà di un materiale non omogeneo possono essere rappresentate per riferimento a una tabella LUT volumetrica in cui esse sono definite come funzione delle coordinate spaziali. In alternativa alle tabelle numeriche, si possono utilizzare dati di immagine in svariati formati comuni come base per una funzione di interpolazione. Questo è utile ad esempio per mappare i valori dei pixel dell'immagine ai valori delle proprietà del materiale. È inoltre possibile combinare espressioni matematiche con chiamate di funzione in espressioni composite che includono entrambi i tipi. Per rappresentare dati geometrici topografici, si possono importare i dati di una mappa digitale di elevazione (DEM) e usarli combinati con superfici parametriche.

  • Variabili ed espressioni: COMSOL Desktop® consente di definire e utilizzare variabili contenenti espressioni nelle componenti di campo sconosciute, loro derivate, coordinate spaziali e tempo. Variabili ed espressioni: COMSOL Desktop® consente di definire e utilizzare variabili contenenti espressioni nelle componenti di campo sconosciute, loro derivate, coordinate spaziali e tempo.

Variabili ed espressioni: COMSOL Desktop® consente di definire e utilizzare variabili contenenti espressioni nelle componenti di campo sconosciute, loro derivate, coordinate spaziali e tempo.

Application Builder

Torna in alto

L'application Builder consente di creare rapidamente, sulla base dei propri modelli realizzati in COMSOL Multiphysics, app di simulazioni personalizzate e semplici da usare, a disposizione di colleghi e clienti. Il desktop dell'Application Builder offre due importanti strumenti per la creazione delle app: il Form Editor e il Method Editor. Il Form Editor include funzionalità drag-and-drop per inserire facilmente nell'interfaccia utente componenti quali campi di input, finestre grafiche e pulsanti. Il Method Editor è un ambiente di programmazione che consente di modificare la struttura di dati che rappresenta un modello in COMSOL Multiphysics. In questo editor, è possibile scrivere direttamente il codice in Java® per ampliare e migliorare l'esperienza d'uso di una app.

Le app possono essere create nella versione per Windows® di COMSOL Multiphysics®, usando qualsiasi strumento e funzionalità della piattaforma di simulazione e dei suoi moduli aggiuntivi. Possono poi essere eseguite usando una licenza COMSOL Multiphysics oppure una licenza di COMSOL Server™ che supporti i prodotti aggiuntivi usati per creare la app originale.

Le app possono essere lanciate da COMSOL Desktop® nei sistemi operativi Windows®, Mac OS X e Linux®. In alternativa, possono essere eseguite usando un web browser standard su piattaforme Windows®, Mac OS X, iOS®, Linux® e Android™ con una licenza COMSOL Server™. In ambiente Windows® è possibile anche lanciare le app COMSOL® collegandosi a COMSOL Server™ con un client COMSOL® di facile installazione, che si può scaricare dal nostro sito web. COMSOL Server non include l'Application Builder, il Physics Builder e il Model Builder, che sono invece contenuti nel COMSOL Desktop.

Watch the Video: See how the Application Builder and COMSOL Server™ enhance the simulation modeling workflow.

 
Learn More About the Application Builder

Le API e Physics Builder

Torna in alto

Benché l'ambiente di COMSOL Desktop® sia facile da personalizzare, sono disponibili alcune API (interfacce di programmazione delle applicazioni) con funzionalità di personalizzazione aggiuntive. COMSOL® API for use with Java® è incluso in COMSOL Multiphysics e offre un modo programmatico di impartire i comandi al software tramite il codice compilato orientato agli oggetti. Il LiveLink™ for MATLAB® consente di lavorare con COMSOL Multiphysics utilizzando il linguaggio tecnico informatico di MATLAB®. Iniziare a lavorare con COMSOL® API for use with Java® e LiveLink™ for MATLAB® richiede poco tempo, dato che si possono salvare i modelli configurati in COMSOL Desktop® rispettivamente nei formati di file Java e MATLAB.

Il Physics Builder, incluso in COMSOL Multiphysics, consente di creare interfacce di fisica personalizzate accessibili da COMSOL Desktop®, del tutto simili nell'aspetto alle interfacce di fisica incorporate. Il Physics Builder non richiede alcuna programmazione dato che si lavora direttamente in COMSOL Desktop® dalla struttura di Physics Builder per definire i nuovi componenti dell'interfaccia utente.

Esportazione dei risultati e generazione di report

Torna in alto

I risultati possono essere esportati in file di testo nei formati .txt, .dat e .csv. Con il LiveLink™ for Excel®, i risultati sono esportabili anche nel formato .xlsx di Microsoft® Excel®. Anche le immagini possono essere esportate in diversi formati comuni, mentre le animazioni solo nei formati GIF animato, Adobe® Flash e AVI. Maggiori informazioni sui formati di file per l'esportazione.

I report che riassumono l'intero progetto di simulazione possono essere esportati in formato HTML (.htm, .html) o Microsoft® Word® (.doc). Sono disponibili tre scelte predefinite: breve, intermedio e completo, tuttavia è possibile creare report personalizzati di singole porzioni della struttura del modello.

Generazione di report: i report che riassumono la simulazione possono essere esportati in formato HTML o Word®.

  • Generazione di report: i report che riassumono la simulazione possono essere esportati in formato HTML o Word®. Generazione di report: i report che riassumono la simulazione possono essere esportati in formato HTML o Word®.

Visualizzazione dei risultati e postprocessing

Torna in alto

Le capacità di visualizzazione comprendono grafici di superficie, sezioni trasversali, isosuperfici, piani di taglio, frecce e linee di flusso e molti altri tipi. La visualizzazione non si limita alle quantità predefinite, ma può essere estesa con quantità fisiche composite digitando le espressioni matematiche nelle variabili di campo sconosciute e loro derivate. Di conseguenza, è possibile visualizzare praticamente qualsiasi quantità d'interesse relativamente ai risultati della simulazione. Ai fini della valutazione e dell'integrazione è fornita una gamma di strumenti di postprocessing. È possibile calcolare i valori max, min, medio e integrato di qualsiasi quantità o di quantità composite, nei volumi, sulle superfici, lungo spigoli curvi e in corrispondenza dei punti.

Visualizzazione: gli strumenti di visualizzazione incorporati comprendono diagrammi e grafici di superficie, sezioni trasversali, isosuperfici, piani di taglio, frecce e linee di flusso. L'immagine illustra il livello di pressione sonora in un silenziatore con un grafico di superficie a colori (in alto) assieme ad un confronto tra perdita di trasmissione e frequenza (in basso).

  • Visualizzazione: gli strumenti di visualizzazione incorporati comprendono diagrammi e grafici di superficie, sezioni trasversali, isosuperfici, piani di taglio, frecce e linee di flusso. L'immagine illustra il livello di pressione sonora in un silenziatore con un grafico di superficie a colori (in alto) assieme ad un confronto tra perdita di trasmissione e frequenza (in basso). Visualizzazione: gli strumenti di visualizzazione incorporati comprendono diagrammi e grafici di superficie, sezioni trasversali, isosuperfici, piani di taglio, frecce e linee di flusso. L'immagine illustra il livello di pressione sonora in un silenziatore con un grafico di superficie a colori (in alto) assieme ad un confronto tra perdita di trasmissione e frequenza (in basso).

Verificare e ottimizzare le simulazioni

Torna in alto

COMSOL Multiphysics è una piattaforma flessibile per modellare tutti gli aspetti fisici di rilevanza di un progetto. Gli utenti esperti possono accedere a funzionalità avanzate per approfondire le loro conoscenze e utilizzarle per sviluppare soluzioni personalizzate, specifiche a situazioni uniche. Disponendo di un ambiente di modellazione "tutto compreso" di questo genere, COMSOL vi dà la certezza di poter creare il modello desiderato con la precisione richiesta nel mondo reale.

Alcune caratteristiche di COMSOL si rivelano con l'uso, per prima la compatibilità. Requisito imprescindibile di COMSOL è che tutti i tipi di simulazione inclusi nel pacchetto possano essere abbinati tra loro, per riflettere ciò che accade nel mondo reale. In natura, ad esempio, l'elettricità è sempre accompagnata da un qualche effetto termico, pertanto i due fenomeni sono totalmente compatibili. Far rispettare il criterio di compatibilità assicura la creazione di modelli multifisici coerenti e dà la certezza che i modelli creati non saranno mai più dissociati dalla realtà.

Un'altra caratteristica importante di COMSOL Desktop® è l'adattabilità. Via via che le esigenze di modellazione cambiano, il software vi si adegua. Per includere un effetto fisico dimenticato in partenza, è sufficiente aggiungerlo. Se uno dei parametri da importare nel modello richiede l'uso di una formula matematica, basterà immetterla. Con strumenti come la geometria parametrica, la mesh interattiva e le sequenze personalizzate del solutore, è possibile adattare rapidamente il software ai mutevoli requisiti di modellazione. La natura flessibile dell'ambiente di COMSOL Desktop facilita l'analisi avanzata, semplificando l'impostazione e l'esecuzione di studi condizionali (i cosiddetti scenari "what-if"). Una simulazione può essere portata fino al livello di produzione ottimizzando ogni aspetto di un modello mediante sweep parametriche e funzioni obiettivo eseguibili direttamente dall'interfaccia utente. In conclusione, COMSOL Multiphysics è uno strumento completo per la risoluzione dei problemi.

Trademarks

COMSOL, COMSOL Multiphysics, COMSOL Desktop, COMSOL Server, and LiveLink are either registered trademarks or trademarks of COMSOL AB. MATLAB is a registered trademark of The MathWorks, Inc. Microsoft, Excel and Windows are either registered trademarks or trademarks of Microsoft Corporation in the United States and/or other countries. Java is a registered trademark of Oracle and/or its affiliates. Parasolid is a registered trademark of Siemens Product Lifecycle Management Software Inc. or its subsidiaries in the United States and in other countries. Mac, Macintosh and OS X are trademarks of Apple Inc., registered in the U.S. and other countries. Linux is a registered trademark of Linus Torvalds. Android is a trademark of Google Inc. iOS is a registered trademark of Cisco in the U.S. and other countries. NASTRAN is a registered trademark of NASA. All other trademarks are the property of their respective owners, and COMSOL AB and its subsidiaries and products are not affiliated with, endorsed by, sponsored by, or supported by those, or the above, non-COMSOL trademark owners. For a list of such trademark owners, see www.comsol.com/trademarks.

Shape Changing Lubricants

Analysis and Simulation of Rock Properties

Patterning Cells with the Flip of a Switch for Bioengineering Applications

Laser Heating of a Silicon Wafer

Using Meshing Sequences

Micromixer - Cluster Version

Joule Heating of a Microactuator - Distributed Parameter Version

Flow Past a Cylinder

Tubular Reactor with Nonisothermal Cooling Jacket

Micromixer

Tubular Reactor with Nonisothermal Cooling Jacket

Beam Subjected to Traveling Load

Transmission Line Parameter Calculator