Breve presentazione di COMSOL Multiphysics® 5.1


La modellazione e la simulazione sono ormai una realtà per tutti grazie a COMSOL Multiphysics® versione 5.1. L'Application Builder e COMSOL Server™ sono stati infatti potenziati per migliorare l'esperienza di simulazione di tutti gli utenti, anche di coloro che non hanno preparazione precedente nelle tecniche di simulazione. Inoltre, anche COMSOL Multiphysics e i suoi moduli aggiuntivi sono stati migliorati. Esaminate le caratteristiche principali di questa versione per scoprire le novità o scaricate COMSOL versione 5.1 per utilizzare fin da oggi le ultime innovazioni tecnologiche nell'ambito della simulazione.

Join us for our free Webinar highlighting COMSOL 5.1

Le novità di questa release in breve:

Application Builder e COMSOL Server

  • 20 app dimostrative che includono quasi tutti i moduli.
  • Maggiore integrazione tra Model Builder e Application Builder, che possono ora essere riuniti in un unico ambiente.
  • Numerosi miglioramenti e nuove funzionalità per creare app, tra cui la possibilità di copiare e incollare elementi tra le sessioni.
  • COMSOL Server può ora eseguire le app su più computer per distribuire il carico computazionale.

Generale

  • Possibilità di aprire qualsiasi modello o app e di eseguire operazioni di postprocessing di base con qualsiasi licenza COMSOL.
  • Nuova libreria con parti parametrizzate facili da inserire in app e modelli.
  • Valutazione e visualizzazione dei risultati di postprocessing al di fuori del dominio computazionale della mesh per applicazioni come i calcoli del campo lontano.
  • Possibilità di inviare e-mail con il report della simulazione allegato una volta terminati i calcoli.

Elettrico

L\\'esportazione delle proprietà dei materiali memorizzate in un file Excel® in una Material Library COMSOL® include ora l\\'esportazione delle proprietà dipendenti dal campo. Tra queste, per esempio, vi sono le proprietà dipendenti dalla temperatura e le proprietà del materiale come la curva BH.

Meccanico

  • Nuovo accoppiamento multifisico per la simulazione della dilatazione igroscopica strutturale.
  • Materiali non lineari per membrane e bielle.
  • Modelli algebrici di turbolenza inclusi nell'Heat Transfer Module.
  • Tensione superficiale dipendente dalla temperatura (effetto Marangoni).
  • Condizioni al contorno di impedenza predefinite per l'acustica.

Fluidodinamico

  • Possibilità di combinare i flussi in mezzi porosi con flussi turbolenti.
  • Elementi infiniti per analisi di flussi in mezzi porosi.
  • Flusso bifase turbolento con Eulero-Eulero.
  • Nuove giunzioni a Y e giunzioni multiple nel Pipe Flow Module.

Chimico

  • Correlazione di viscosità per miscele concentrate di gas.
  • Modello di gas con polveri in miscele concentrate che utilizza il meccanismo di trasporto diffusione di Knudsen.
  • Nuovo tutorial di batteria litio-aria.
  • App per la simulazione dell'impedenza di una batteria agli ioni di litio.

Interfacciamento

  • Nuove interfacce multifisiche per l'interazione particella-campo e fluido-particella.
  • È ora possibile specificare il rilascio delle particelle importando un file di testo contenente tali informazioni.
  • Possibilità di salvare i modelli nel codice Visual Basic® (VBA).