Aggiornamenti dell'Application Builder

Per gli utenti dell'Application Builder, COMSOL Multiphysics® versione 5.3 offre miglioramenti al form object Graphics, con cui scegliere le coordinate e altri dati dai risultati tracciati in un'app in esecuzione. Inoltre, la funzione Model Data Access è stata rinominata Data Access ed è stata ampliata per includere parti dell'Application Builder, mentre la funzionalità Shortcuts è stata arricchita con nuove opzioni. Gli aggiornamenti dell'Application Builder sono descritti in dettaglio qui di seguito.

Selezione con il mouse di coordinate e dati in form object Graphics

Le app possono essere rese più interattive grazie alla possibilità di selezionare i dati da un form object Graphics. Se la selezione dei dati è abilitata, è possibile creare app che consentano all'utente di scegliere le coordinate o cliccare nei grafici per valutare un'espressione in un determinato punto. Questa funzionalità è abilitata nel form object Graphics e può essere abilitata o disabilitata anche mentre l'app è in esecuzione.

Il risultato della selezione può essere memorizzato in una dichiarazione di array di double (per recuperare le coordinate), in una dichiarazione double (per recuperare i risultati valutati in un grafico), in un nodo point probe (per consentire all'utente di scegliere la posizione delle sonde) o nella nuova dichiarazione Graphics Data. Quest'ultima scelta è una dichiarazione personalizzata per la selezione dei dati in grafici e geometrie. Con tale dichiarazione è possibile recuperare sia le coordinate sia i dati valutati, nonché creare form object che aiutino l'utente a scegliere i punti nei domini in 3D.


App COMSOL per definire la posizione di una sonda

Un'app in cui l'utente può definire la posizione di una sonda nella sezione Probe. I dati provenienti da questo punto saranno memorizzati durante il calcolo della soluzione e visualizzati nella tabella verso il basso. L'esempio mostra la frazione di tessuto necrotico nel tempo elaborata da un'app che simula l'ablazione di un tumore.

Un'app in cui l'utente può definire la posizione di una sonda nella sezione Probe. I dati provenienti da questo punto saranno memorizzati durante il calcolo della soluzione e visualizzati nella tabella verso il basso. L'esempio mostra la frazione di tessuto necrotico nel tempo elaborata da un'app che simula l'ablazione di un tumore.

Model data access disponibile per le parti di un'applicazione

La funzionalità Model Data Access, rinominata Data Access, è ora disponibile nelle impostazioni dell'Application Builder oltre che nelle impostazioni del Model Builder e serve per rendere disponibili queste impostazioni nei form object.

Application Builder con la funzionalità Data Access abilitata

La funzionalità Data Access è stata attivata per il colore e la grandezza del carattere nella finestra di impostazioni Appearance.

La funzionalità Data Access è stata attivata per il colore e la grandezza del carattere nella finestra di impostazioni Appearance.
Schermata con grandezza e colore del carattere nella sorgente dell'albero

Appaiono quindi nell'albero sorgente del form object: significa che sono disponibili all'uso.

Appaiono quindi nell'albero sorgente del form object: significa che sono disponibili all'uso.
Cambiare la grandezza e il colore del carattere in un'app

Quando gli utenti utilizzano l'app, possono modificare la grandezza e il colore del carattere.

Quando gli utenti utilizzano l'app, possono modificare la grandezza e il colore del carattere.

Uso del pulsante shortcuts per creare scelte rapide

Le scelte rapide facilitano la referenziazione di oggetti e in precedenza erano disponibili per oggetti applicativi, ad esempio elementi di menu e form object. Ora includono anche varie operazioni dell'intero modello. È possibile creare una scelta rapida direttamente dalle impostazioni del nodo del modello o dal Method Editor. Il nome personalizzato prescelto diventa disponibile come una variabile nei metodi. Il pulsante Use Shortcut si trova nella sezione Code della barra multifunzione, nella scheda Method.

Aggiungere una shortcut al metodo in COMSOL Multiphysics

Per creare una shortcut per il metodo che controlla l'operazione della mesh, posizionare il cursore sopra il nome personalizzato "mesh1" nel codice del metodo e selezionare il bottone Use Shortcut nel ribbon.

Per creare una shortcut per il metodo che controlla l'operazione della mesh, posizionare il cursore sopra il nome personalizzato "mesh1" nel codice del metodo e selezionare il bottone Use Shortcut nel ribbon.
Uno screenshot dell'Application Builder con il codice aggiornato per l'uso della shortcut.

Questo crea una shortcut al nodo mesh in questione. Quando si clicca "OK" nella finestra Use Shortcut, il codice viene aggiornato di conseguenza per usare la nuova shortcut.

Questo crea una shortcut al nodo mesh in questione. Quando si clicca "OK" nella finestra Use Shortcut, il codice viene aggiornato di conseguenza per usare la nuova shortcut.
La shortcut avrebbe potuto essere creata e rinominata direttamente all'interno della finestra di impostazione

In alternativa, la shortcut può essere creata e rinominata direttamente all'interno della finestra di impostazioni del nodo Mesh.

In alternativa, la shortcut può essere creata e rinominata direttamente all'interno della finestra di impostazioni del nodo Mesh.

Aggiornamenti del Form Editor

Sono disponibili diversi aggiornamenti nel Form Editor:

  • I Form Object ora possono essere tagliati e incollati e non solo copiati e incollati
  • I Form Object invisibili o disabilitati hanno uno stile visivo distinto all'interno del Form Editor, per rispecchiare meglio l'app finale
  • I form object Table mostrano i valori iniziali della sorgente di dati nel Form Editor
  • I comandi Select All e Clear Selection sono disponibili durante le selezioni e possono essere inclusi nelle sequenze di comando e nei metodi
  • Il form object Slider ha una proprietà di orientamento con cui è possibile creare cursori verticali
  • Le unità di misura possono essere visualizzate in un oggetto separato utilizzando un form object Data Display
Esempi di Form Editor di unità visualizzate nei form object Data Display e nei form object Unit

Le unità di misura visualizzate all'interno dei form object Data Display (a sinistra) e nei form object Unit separati dai form object Data Display (a destra).

Le unità di misura visualizzate all'interno dei form object Data Display (a sinistra) e nei form object Unit separati dai form object Data Display (a destra).

Aggiornamenti del Method Editor

Sono stati introdotti diversi miglioramenti per assistere gli utenti durante la programmazione con il Method Editor. Le descrizioni dei comandi sono più chiare e informative e appaiono quando si porta il mouse sopra proprietà, dichiarazioni, scelte rapide e metodi predefiniti nel codice. Queste informazioni riassumono i tipi di dati e altre informazioni per questi comandi specifici.

Inoltre, è possibile ricevere automaticamente assistenza per la dichiarazione delle variabili locali o per impostare il tipo di una variabile locale. Per esempio, è possibile digitare x = model.geom() e premere il bottone Create local variable (o premere Ctrl+1), per cambiare il codice in GeomList x = model.geom(). Questo supporto è simile alla funzionalità per creare scelte rapide, ma invece di shortcut globali, consente di creare una variabile locale disponibile solo nel metodo corrente.


Si possono modificare diverse impostazioni aggiuntive durante l'esecuzione dell'app:

  • Le impostazioni Precision, Notation, e Exponent nel form object Data Display
  • La proprietà Equation nel form object Equation
  • Le impostazioni Enabled, Visible, Text e Icon per i pulsanti definiti dall'utente nei form object Toolbar, Graphics e Table

Una lista di nuovi metodi predefiniti può essere utilizzata per controllare che i prodotti necessari siano disponibili e per liberare licenze. Ciò consente di prenotare licenze che non sono attualmente in uso, ma che saranno necessarie in seguito. Questo metodo permette inoltre di fornire messaggi di errore personalizzati per le licenze mancanti.

La nuova impostazione Ignore license errors during launch consente di avviare un'applicazione anche se le licenze necessarie non sono disponibili. La notifica sulle licenze mancanti si presenta quando la licenza è necessaria per eseguire una specifica operazione, ad esempio per un calcolo. Questo consente di analizzare la struttura e le impostazioni di un'app, anche se non si dispone di tutte le licenze utilizzate per crearla. Inoltre, è possibile eseguire le parti dell'app che non richiedono la licenza mancante senza ricevere messaggi di errore.